Vestiti sporchi e ferro da stiro rotto: cosa ho sbagliato?

Ci può essere capitato di ritrovarci i vestiti sporchi o addirittura rovinati dopo aver usato il nostro ferro da stiro. Sicuramente è uno strumento che non può mai mancare in casa, ma se vogliamo utilizzarlo al meglio e non avere più alcun tipo di problema è bene sapere che come ogni altro elettrodomestico va curato. Non è consigliato tralasciare la manutenzione del ferro da stiro per lunghi periodi e va quindi ripulito con costanza dal calcare: la causa principale degli eventuali problemi che si possono avere nel tempo.

Se un ferro da stiro non viene pulito spesso può infatti come accennato addirittura danneggiare i capi che stiamo stirando, nel peggiore dei casi inoltre vedremo il nostro ferro da stiro smettere completamente di funzionare in maniera corretta. Per evitare che capitino questi inconvenienti è perciò effettivamente opportuno capire quali possono essere le buone regole di manutenzione, e anche come è consigliato a trattare sia la piastra che la caldaia stessa del nostro ferro da stiro.

In commercio possiamo trovare una serie di modelli di ferro da stiro sostanzialmente simili, ed altri invece molto diversi tra loro, alcuni addirittura non sono dotati di una piastra ma si usano su capi appesi e non stesi su una tavola da stiro. In buona sostanza però moltissimi dei modelli sono sempre dotati assolutamente di una caldaia e di una piastra che può essere più o meno grande, con una forma più o meno arrotondata a seconda del prodotto che si vuole acquistare o usare. Sicuramente i ferri che sono dotati di una caldaia separata sono quelli che vengono consigliati e anche i più ottimali a livello di resa. A seconda del modello che scegliamo che sia con caldaia o meno integrata, bisogna sempre e comunque considerare la pulizia dal calcare, dato che tutti i ferri da stiro funzionano con il vapore acqueo. Il calcare è uno dei maggiori nemici di qualsiasi ferro da stiro perché non solo riesce col tempo a rovinare il ferro stesso, ma può anche macchiare e sporcare i tessuti che andremo a trattare, oppure rendere il funzionamento del ferro decisamente meno funzionale. Bisognerà quindi pulire ogni volta la piastra del ferro, e possiamo trovare una serie di detergenti specifici per farlo. Inoltre con cadenza precisa dovremmo andare a decalcificare la caldaia del ferro, eliminando del tutto qualsiasi residuo che si forma di calcare.